Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-ju-collepuzzu.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLWp1LWNvbGxlcHV6enUuaHRtbA==
    it-IT
    Poesie
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Tony Basili 
    Ju Collepuzzu

    A quei tempi c’era un campo di pallone
    fatto s’un colle che fu capitozzato,
    e le mucche ne ebbero un magone,
    A vedere il bel prato tormentato.
    Un campo speciale, variopinto,
    con un’erba bassa e tenerella
    ed ognun ne avea assaggiato,
    p’ uno sgambetto, d'una partitella.
    Pendeva in basso verso certi pozzi,
    Fatti pe’l carbone, Ju Collepuzzu,
    Così era chiamato, e ne fecer tozzi
    per spianarlo, con dei tagli rozzi.
    E d’ allora finì il suo buon uso;
    Poi eravamo diventati giovanotti,
    Non più squadra, ma gregge richiuso,
    E si fecero i lavori per i più ghiotti.
    La mucca intanto vagava per la cresta
    Sperando che finisse quella voglia,
    Se pentiti potessero ripristinare
    Il bel pratone ov’essa avea la soglia.
    Ma là fecer un ferrigno cantiere
    Dove le ruspe infieriron coi denti
    E si capì ch’era ormai un forziere,
    Per far denaro pe’degli incoscienti.

    26- 8.1.01

    Commenti

    Potrebbero interessarti