Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Antonia Arcuri
Sguardi di confine


 A margine di uno steccato

in bilico tra il bene e il male

ti vedo sostare spesso.

Scavalchi impune

un terreno sdrucciolo:

stai invadendo uno spazio altro.

 

Raccontami il senso della vita

a partire dalla curva

che ci separa.

L'IO, un despota occidentale

sosta al centro del mondo.

Ogni fiume deve possedere un argine

se vuole scorrere.

La deriva è prossima.

 

Esili piroghe, noi navighiamo

sentendo il mare della vita

con il corpo,

decifrando la forza e il verso
delle onde

la tonalità della luce

in prossimità della terra

e il volo degli uccelli

nei movimenti delle stelle.

 

Nella lingua delle reti

nelle maglie di protezione

e prigione noi

che abbiamo scelto

un abito al femminile

di morbidezza e disagio

di tepore e ruvidezza.

Potrebbero interessarti