Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -
.. Volti al cielo


Scolpiti antichi geroglifici son
i libri di pietra calcar remoti
nel tempo del celeste impero.
Due ali di angelo fa la vita era e
procedeva svolazzando tra stelle
e strisce di luna e raggi di sole
si consumano le feste con il Dio
che vigila la pace dopo l'esodo
del pianeta terra scombussolato
in altre galassie pieno dei suoi
problemi umani. Esseri distorti
accettati a vivere con altre
persone disumane riunite
nella costellazione di tasmar.
Son civili ospedali e cliniche
della cura della salute private
nel pensiero con il desiderio
frenetico di capire per carpire
d'intendersi per progredire.
Gli altri, sopportano malati
la gravità del vivere corroso
dai ripensamenti ragionati
per natura con i suoi dubbi.
Neanche le religioni della fede
con le paure, l'uomo rinuncia
al suo modo di agire come
bestie nelle famiglie regna
la discordia. Si vive male!
Nel male per fare tra noi si
fa solo e sempre del male
reciproco Vero? Malefica e
gagliarda donna che hai stracciato
una vita già tarlata, la mia,
dal sacrificio imposto dal
Signore per esistere con questa vita.
Tutti parlano con la noia di resistere
si chiede al disabile di accettare
nel mentre parlano di te Signore
nel giorno di festa della concezione.
Cenere sono i nostri sguardi muti
al dolore di sempre… Volti al cielo.

Potrebbero interessarti