Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Tracce di vita

Ritrovarti, padre, non so
in quale luogo, né in quale
"dove" cercarti, se mai
un luogo o un "dove" esiste.
Da quel tempo trasparenti
violenti venti hanno soffiato
da cielo a cielo, hanno raschiato
il cuore e volto in fuga ogni
pensiero di te. Te ne andasti
un giorno in cui la mia indolente
giovinezza non era incline a serrare
la tua bara, né a cogliere del fumo
di saldatura l'acre odore.
Tracce di vita sono rimaste,
le ore fuggono e non sono più
pronte a darmi asilo.
Giunto è il tempo di pagare il tributo
dovuto a questa vita che di giorno
in giorno si lacera sempre più
e m'inchioda le stesse spine
che ti trafissero. Tu sai quanti posti
restano vacanti alla mensa delle nostre
famiglie: sono rondini che come te
hanno migrato altrove e attendono
noi sul filo dell'eterno amore e silenzio.

Potrebbero interessarti