Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-vincenzo-fiaschitello/poesia-di-vincenzo-fiaschitello-poeti-emergenti
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktdmluY2Vuem8tZmlhc2NoaXRlbGxvL3BvZXNpYS1kaS12aW5jZW56by1maWFzY2hpdGVsbG8tcG9ldGktZW1lcmdlbnRp
    it-IT

    Valutazione attuale: 4 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
     

    Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
    Poeti emergenti

    Il canto dei poeti emergenti

    ( se si esclude chi scrive versi solo

    per sfoghi sentimentali sradicati

    da qualsiasi universo tecnico-culturale )

    è più incline a essere enigmatico

    e, come dicono, sperimentale

    aderente a teorie alla moda;

    il canto dei poeti maturi prende

    le distanze con determinazione

    da certe resistenze e da memorabili

    follie verbali. Si fa strada un grappolo

    sensato di idee e sentimenti, nutrito 

    di sogni, di tenerezze aperte e chiuse,

    di illusioni e di inganni, di dubbi

    e ansie, di cui la vita intera è intessuta.

    Il mio primo tempo l'ha divorato il fuoco,

    il resto forse sta sepolto tra mille carte

    in vecchi armadi. Solo quel che ho scritto

    dopo i settanta anni con discrezione

    l'ho dato in pasto agli altri.

    Chiedo scusa ugualmente e me ne pento.

     Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

    Commenti

    Potrebbero interessarti