Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Lo sguardo dell'Infinito

Se per te la notte è una scoria
radioattiva che trafigge il cuore
senza aprirlo al sangue dell'istante
ma lo prepara a un incurabile abisso,
fratello, non hai scampo: hai gli occhi
e non vedi, hai le orecchie e non senti.
Non sai trovare i segni: la tua casa
è la tua casa, non è il segno di una dimora
che non è di questo mondo; il tempo presente
non è un contrappunto dell'eterno,
le cose ti toccano fino a provare la follia
del pazzo piuttosto che tenerle a distanza
come semplici riflessi di un mondo invisibile.
Fai in modo,amico, che la notte sia per te
l'unica strada del giorno della vita che dà
avvio alla sapienza, come con la morte sarà.
Potrai così capire che tutto ciò che vedi
e senti non ti appartiene. Non sei tu
che guardi e senti il mondo, ma è questo
che guarda te. Non sei tu che ammiri
le stelle del cielo o le nubi che coprono
l'azzurro, ma tutto è sospeso sopra di te,
come sguardo dell'Infinito.