Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
La barca

Va la barca dell'amata mia
a prua le poppe
in poppa il vento per un viaggio
di pura fantasia.
Soffia
sulla pallida rena la brezza
e io sottocchio
seguo il pescatore che la rezza
tira.
Per l'occhio di bigotta
il canapo passa.
Ma che razza di razza
s'è chiusa nella nassa,
spinosa e grassa,
forse
non è una razza!
Piove,
dove sui monti?
Qui c'è il sole,
ora sono solo.
Sicuro più
non son di nulla.
Ondeggio
come l'onde del mare,
anzi dondolo
come laggiù
la barca dell'amata mia.