Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

taormina
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Isola Bella

L'accorrere precipitoso del buio
accende tutte le luci,
brillano come presepi case sparse
e piccoli paesi dalle cime
dei monti alle rive del mare.
Oh, Isola bella che con lingua
di sabbia perpetuamente parli
con la spiaggia di Taormina
e narri degli infiniti occhi
incantati che su di te sempre
si posarono e degli addii strozzati
dal pianto di innumerevoli innamorati!
A farti più bella, forse, sulle tue rocce
non splende un solo sole,
né di notte una sola luna.
Sfacciato, il vento fruga dovunque,
anche sotto la gonna di una giovane
turista che sorride agli sguardi
indiscreti dei passanti.
Dorme ora un silenzio fra gli aranci
e i limoni della collina
e io che sto lontano non so se ancora
esisti veramente così come ti ho nel cuore.

Commenti

Potrebbero interessarti