Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
I monti


Stanno lì i monti ad aspettare,
aspettare che noi non ci siamo più.
Forse al loro interno sorridono
o hanno compassione di noi.
Ci invitano a raggiungerli,
a scalare la loro sommità,
ma così per gioco, per respirare
l'aria buona delle betulle,
non per restare.
Andatevene: è già tardi,
lungo è il cammino che vi attende
-sembrano dirci-. La vostra
debole presenza ingombrante
è provvisoria, il tempo dello schiudersi
di un asfodelo. I vostri volti
non hanno sufficiente luce
per stamparsi sulle nostre rocce
umide di muschio. Siete solo
il respiro affannoso dell'ascesa
e...nient'altro!