Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-vincenzo-fiaschitello/poesia-di-vincenzo-fiaschitello-i-bimbi-di-irlanda.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktdmluY2Vuem8tZmlhc2NoaXRlbGxvL3BvZXNpYS1kaS12aW5jZW56by1maWFzY2hpdGVsbG8taS1iaW1iaS1kaS1pcmxhbmRhLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    passeggiata
    Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

    I bimbi di Irlanda

    Cicalava la moglie
    a tutte le ore con le comari
    vicine di casa,
    anche lui con le scarpe nuove
    cicalava lungo il corso.
    Tutti cicalavano, tutti conoscevano
    la triste storia dell'orfanotrofio,
    ma nessuno osava esprimere
    pietà per quegli ottocento
    bimbi soppressi ad uno ad uno.
    I loro nomi cancellati,
    le loro vite recise come respiri
    privi d'aria, briciole di umani esseri.
    Cuccioli, vi perdeste i fiori
    di primavera e i colori d'autunno!

    Commenti

    Potrebbero interessarti