Login

Poesia di Vincenzo Fiaschitello - Forse è la luna
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Forse è la luna

Forse è la luna che nell'eterno

silenzio delle notti partorisce

giorni mesi anni, sulle cui tracce

inseguiamo e bruciamo la vita,

recando addosso la cenere 

dei nostri errori. Quando il lievito

della giovinezza è solamente 

un dolce ricordo, quando avverti

che il tuo tempo è maturo come

d'autunno il mosto, farai bene

a pensare di andartene in punta

di piedi, a respingere il possesso,

il piacere, il potere, il denaro

e a far tuo il dolore, il pianto, il canto,

ad accogliere nel cuore e nella mente

tutto ciò che di femminile brilla

nella vita e nella madre lingua:

terra, acqua, memoria, preghiera.

Forse vorresti che anche mare

fosse femminile ( lo è in altre lingue!),

ma pensa a barca, a nave, che solcano

le sue acque, e su tutto pensa a notte,

a morte. Che sia lieve il peso che

graverà sulla tua anima! Anch'essa donna.

Commenti

Potrebbero interessarti