Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

faro
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Dirada la foschia del tempo

Dirada la foschia del tempo
dal rigagnolo dove fanciullo
sguazzavi con gli stivali gialli
di gomma, dove bagnavi le tue
barchette di carta cariche di sogni.
Nessuno può sapere quel che
ti cresceva in cuore.
Volevi e non volevi, amavi
e non amavi. Ti vestivi la vita
di dolore inesistente e di mutismo,
fuggivi senza sapere da chi e dove.
Così passavi i giovanili anni
nel costruirti inganni di silenzi.
Ora che odi l'ultimo brontolio
della vita, ammettilo, progenie
di Adamo, sii coraggioso, ammettilo
che ciò che credevi vero è falso
e che ciò che credevi falso è vero.
Altra possibilità di emendarti
più non ci sarà!