Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Dal carrubo volò via

Dal carrubo volò via

un merlo e l'inquieto occhio

lo seguì finché poté

nell'aria tersa del mattino di luglio.

Sulla soglia del pollaio

cantava un galletto dalla cresta rossa,

quando un falco con rapida mossa,

dall'alto disceso, tentò di rapirlo.

L'ebbrezza del volo durò

per un istante, gli artigli del falco

non ressero il peso.

Cadde il galletto tra le bacche

insanguinate e ora la mattina

non canta più.

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti