Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Apocalisse
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Così finisce il mondo

Scrissero che verrà un giorno
che il mondo finirà e noi tutti
a pensare a un cataclisma,
a inondazioni o a una sorta
di big-bang dagli effetti incalcolabili.
Non è così. Il mondo finisce
ogni giorno per ciascuno di noi.
Finisce quando non hai più voglia
di sorridere, quando ti dirigi verso
le cose e ti accorgi che non sei più
capace di dare loro l'esistenza:
sono gli alberi che muoiono di sete
e non mandano più sussurri e profumi,
sono le montagne che perdono
ogni dolcezza nella loro lontananza
e asperità, sono il mare e il cielo
che lasciano cadere ogni azzurrità
nei recessi della memoria e più
non ti commuovono, sono le persone
che ti affiancano nel breve percorso
della vita, alle quali non sai più donare
amore e li rigetti come compagni di viaggio.
Il silenzio, ombra della notte, come
scuro lenzuolo copre anche il pallido
biancore del tuo cuore. Nelle vene
ti scorre, terrore occulto di dolore
e si ramifica. Tuo il tormento, tua
la radice dell'ostinato silenzio!