Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Pensieri sparsi

I
Domani ci mobilitiamo per i cani della Cina,
dopodomani per le balene del Pacifico,
non c'è nessun domani per l'emigrante
che ci dorme presso l'uscio di casa
e chiede per sé lavoro e per i figli
un po' di pane e di...ossi di seppia!

II

Ci vuole un olio così leggero per prendere
per la gola!
Ci vuole un odio così pesante per tagliare
una gola!

III

Il tempo che hai non chiuderlo dentro
il cassetto, tanto o poco che sia non lo sai.
Non chiuderlo, comunque!

IV

Immerso in una melassa insulsa, oggi
tutto è, o sembra, para:
paramedico, paranormale, paracomunista,
parafarmacia, paramorte...paraculo.

V

Fai l'avvocato di professione, perciò la verità
non ti interessa proprio niente.
Se la ragione ce l'hai, ti basta poco
per evitare guai.
Se non ce l'hai, hai parole in abbondanza
per inventarla.

VI

Tondo è il mondo, profondo il pozzo,
ro-tondo il sole, pro-fondo il mare,
muore l'astronauta, sospira il navigante
dal cuore tenero allo specchiarsi della costa
sotto il cielo tra nuvole e nuvole.

VII

Un battello carica merci e scarica,
i gabbiani lasciano il mare, ingrati
e esuli volano sui cumuli della discarica.

VIII

Goloso ti fece l'occhio per lungo
odoroso tempo, poi la sua immagine
sprofondò nel nero pozzo della pupilla.

IX

Rivi sono le rughe del tuo volto,
scendono verso la valle di lacrime
dove s'acquatta ogni dolore della tua vita
nell'attesa di conoscerne le ragioni.

Potrebbero interessarti