Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Presepe di Report On Line2
Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Nella grotta di Betlemme

Il caso volle che un pastorello
giungesse appena dopo i tre
cammelli che portavano tre Re.
Posero ai piedi di Gesù, che beato
dormiva nella mangiatoia, tre
piccole casse con oro incenso e mirra.
Sostarono devotamente, finché
si levarono e ripresero il cammino.
Il pastorello, dandosi coraggio,
entrò nella grotta, chiese il permesso
di lasciare il suo logoro mantello
ricco di buchi e tra sé disse:- "Mi vergogno,
Gesù, ma non ho niente, né un agnello,
né un coniglio. Ti prego di accettare
il mio dono, più che umile" - .
Lasciò la grotta e nel cuore sentì
una gioia mai prima provata!
Quando Gesù si svegliò e Maria
mostrò i doni, uno sbadiglio
accompagnò le tre piccole casse dei Re.
Ma appena Maria stese il logoro mantello
sulla cuna, Gesù fece un sorriso
e il viso smunto del pastorello
come per incanto si illuminò.