Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Al barlume dei lampioni

Al barlume dei lampioni che già
mandavano il tenero odore dell'umida
aria albina,padre, percorremmo insieme
la via per la stazione e fidando sulle
nostre forze il pesante bagaglio
portammo sulle spalle.
Oh, quel primo natale lontano
dalla famiglia!
Un sogno che alfine si avverava
nella grande città, dove m'accolse
il rigido inverno continentale,
così diverso da quello clemente
della nostra sicula terra.
Di bianco macchiava la neve
ogni cosa, la neve che vedevo
per la prima volta. In cuore
mi tornavano le parole di una cantilena
a lungo custodita nella memoria
di fanciullo: Vieni, la sera cala
mordi la rossa mela poi la neve spala,
lontana è ancora primavera!