Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Michele Gentile
Rapace

Sono
da prima dell'inizio
attraverso lo sguardo del nuovo sole
lacrima di notte d'Oriente,
giungo 
o poco o troppo poco
senza riguardo per le bianche vette,
sino al mormorio delle acque.
Sono
fino alla fine
unico, calpesto sogni vani
raccontando alle stelle
di nuovi mortali
io
che non conosco inverni
e giaccio in bilico
tra l'eternità
ed un rintocco di campane.
Sono
e sarò...
croce o pace,
il Tempo giusto...
magnifico rapace.