Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Irene Ferrari
La strada

Ho perso la mia strada
impigliata nella mia immobilità
di giorni uguali ad altri giorni
come sogni sbagliati.
Mi accorciano il respiro.
Mi alzo stanca,
mi addormento stanca
schiava dei miei vizi che presto o tardi pagherò.
Come sono finita qui?
Rivoglio la mia strada,
il cielo più alto,
il sole più caldo,
la mia capacità di resistenza alla vita,
la mia percezione del tempo
quando il tempo non ha nessuna importanza.