Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Giuseppe Vita 
A Santa Lucia

Lucia, palora ca signif'ca luci,

è Santa ca li ciechi faci vèti';

lu scuru ta li uecchi faci fùci'

a cuiddi ca La preünu cu feti.

 

A ci dulori teni paci 'nnuci,

a ci la crazzia cerca, la cunceti,

percé Edda pò llivà' tutti li cruci

t'l'u munnu e sarva ci sia sia nCi creti.

 

"Tu, Santa ti la feti si', Lucia,

cá propria pi edda ha shtata martrizzata,

essennu la cchiù forti ca nci sia.

 

Tu ma' la feti 'n Diu ha' 'bbandunata,

critennu assai cu tanta frenisia,

ccussì Iddu ta ddassobbra T'è chiamata.

 

Tu ca no si' cicata,

o Santa Lucia, 'uardani li uecchi,

cá loru sontu t'l'ànama li specchi!".

 

Traduzione

A Santa Lucia

 

Lucia, parola che significa luce,

è Santa che dona la vista ai ciechi;

il buio dagli occhi fa fuggir

a quelli che La pregano con fede.

 

A chi prova dolore pace apporta,

a chi chiede la grazia, la concede,

perché Lei può togliere tutti i guai

del mondo e salva chiunque Le crede.

 

"Tu, Santa della fede sei, Lucia,

ché proprio per essa(fede) sei stata martirizzata,

essendo la più fervida(fede) che ci sia.

 

Tu mai la fede in Dio hai abbandonata,

credendo molto con tanta frenesia,

così Lui da lassù Ti ha chiamata.

 

Tu che non sei cieca,

o Santa Lucia, proteggici gli occhi,

ché essi sono dell'anima gli specchi!".

Sonetto caudato in vernacolo sanvitese(alto salentino) con relativa traduzione.

Schema: ABAB/ABAB, CDC/DCD, dEE.

Commenti

Potrebbero interessarti