Login

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Poesia di Giovanni Gavino Arras
"Viciniora", le cose più vicine
(Sulle situazioni che viaggiano al nostro fianco ma non riusciamo a percepire)
come il sangue mi sfiora le vene mi gonfia le vele
nel mio braccio allunga le mani monticoli vani
quali mondi a stretto miniato mi metti a contatto
parla piena la casa di fumo che lento consumo
centellando sui fragili piedi dal fianco mi segui
come punto di spillo con forza comprimi l’artiglio
sembra a sera sul firmo stellato un piano velluto
m’incammino di lasco confino or presto è mattino

Commenti

Potrebbero interessarti