Login

Poesia di Domenico Marras - Metafisica terra terra
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 Poesia di Domenico Marras 
Metafisica terra terra 

Ci pensavo anche prima, quando avevo

impegnativi impegni di lavoro,

ma così, senza molto approfondire,

per cui, dopo poco che stavo a letto,

pensate le cose da fare il giorno

poi, prendevo serenamente sonno;

invece adesso che sono in pensione,

perciò senza preoccupazione alcuna,

la sera, quando vado a letto, dopo

qualche pensiero venuto per caso,

riguardante talvolta frivolezze,

penso alla cosa che tanto m'assilla:

ma, l'universo, di cui sono parte,

è stato generato da qualcosa,

per esempio, da materie fusesi

dopo uno scontro fortuito, casuale,

come perfino scienziati dicono,

o c'è stato l'intervento divino?

Faccio subito dei ragionamenti,

i quali sembrano dare dei frutti,

salvo constatare, quando li prendo

in mano, che sono torsoli e gusci.

Allora mi rifugio nella fede,

che subito cede, scossa dai dubbi.

Ritorno un'altra volta alla ragione,

al casuale incontro della materia,

che mi sembra cosa ragionevole.

Però, anche qui, subito forti dubbi:

l'intelletto non è mica materia,

l'intelletto è purissimo spirito.

Chi ce ne ha dotato se non l'Essere

Supremo che noi umani chiamiamo Dio?

Allora mi dico: abbi salda fede

e dormici serenamente sopra,

perché con la ragione non capisci,

giacché la ragione degli animali

è molto limitata, e noi, purtroppo,

se Dio non esiste, siamo animali.

Commenti

Potrebbero interessarti