Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

incendio fuoco
Poesia di Tony Basili

Il fuoco

X
C’è ancora fumo ad est per l’incendio
Che dura ormai da tre o quatto giorni
Verso il Velino, e sta facendo scempio
Di boschi e campi ch’ardon come forni.

Quel che si vede da qui è poca cosa
Che appaiono di giorno solo camini
Di fumo denso , ma la montagna è rosa
E intorno fuochi che si fanno più vicini.

Di notte invece la fiamma è evidente
Che appaion tante fronti di falò
Son siepi secche e boschi ed è sì fluente
“In poco tempo tutto si bruciò!”
Ed al mattino per la piana di Carsoli
È tutto fumo e non si vedono più voli.

Se quegli dei di cui Sitchin ha scritto
Pensan di punir così l’uomo impudente
Che stravolge tutto senza aver diritto
Questo bel mondo proprio da demente
Con il fuoco che avanza pure le fonti
Finiranno per bruciare e sotto i ponti

Non si vedran più scorrere i fiumi
Né vedrai brillar torme di pesci
E così stando a poco ti consumi
E se implorando a far piover non riesci
Quest’inverno sarà di certo triste
Poiché senza verdure non si resiste.

Ed io qui sul monte San Giovanni
Tra i resti del tempio di Vacuna
Imploro te di non mandar più danni
Pur se ancor la bandiera bruna
Non s’è levata io un poco tremo
Che così pur noi cener diventeremo.

Qualunque siano i fatal progetti,
O signor che pioggia se vuoi la mandi,
Ma se pensi dovremmo esser corretti,
Col fuoco e l’acqua,che ci fu dianzi,
Fai pure tu, ma per pietà uno sforzo,
Ai responsabili non dar d’arca soccorso.


25.8.17