Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-alberto-nicola-giulini/poesia-di-alberto-nicola-giulini-ragazzi-neroniani.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYWxiZXJ0by1uaWNvbGEtZ2l1bGluaS9wb2VzaWEtZGktYWxiZXJ0by1uaWNvbGEtZ2l1bGluaS1yYWdhenppLW5lcm9uaWFuaS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Alberto Nicola Giulini: Ragazzi neroniani


    I ragazzi 'neroniani' d'oggi
    son tali perché non hanno

    alcuna umiltà
    e nessuna volontà

    (se non per la loro negatività).

    Solo pretendono la pappa fatta

    a casa come a scuola,

    complici i genitori ignoranti.

    E quando stanno in giro a cazzeggiare

    fanno danni  a se stessi come  agli altri.

    I ragazzi 'neroniani' d'oggi
    non fumano
    della camomilla i fiori,

    son pronti senza saperlo

    come cavie post-moderne:

    nuove carni da cannone

    per qualche dio o satana di questa

    dilagante corruzione

     un mondo senza redenzione.

    Gaber li chiamava "polli da allevamento". E sia i prèsidi che gli insegnanti si trovano drammaticamente impotenti ad arginare una situazione deplorevole; spesso accade  di fatto che pochi individui violenti riescano a tenere in scacco una o più classi, con minacce e atteggiamenti da bulli. Le famiglie di solito chiudono un occhio, rassegnàte, a volte appaiono perfino un po' compiacenti. I poliziotti qualche volta fanno le loro brave parate, ma è come se fossero assenti... Siamo in Italia (Decrepita Europa) come in qualche Paese dell'America Latina.

    Commenti

    Potrebbero interessarti