Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Autunno5
Poesia di John Gould Fletcher

Nubi d'Autunno

Archi giganteschi di sole!
Nella sera equilibrate i vostri vaporosi pinnacoli
Sopra il basso orizzonte delle pianure d'ottobre
Ed attendete là fino al mattino.
Poi lanciatevi avanti sulla vostra preda
O agili cani del cielo, e mordetela nella rossa gioia!
E' tanto tmepo che vi cerco, O nubi del cambiamento,
Nubi tigrate che nel tramonto
Aprite le vostre bocche scarlatte e cozzate i vostri denti di fiamma!
Tanto tempo vi ho atteso, O nubi, perchè spruzzaste la vostra
pioggia
Sugli alberi annoiati da troppa lunga fioritura,
Mandando rovesci di foglie cadute vacillanti sull'erba,
Perchè là riposino come baci caduti.
Nubi d'autunno!
Giganti dèi del tramonto!
Vedete, sotto di voi, giardini colmi di voci fioche
Di passione tristemente piangenti l'una per l'altra;
Vedete sotto di voi, laghi come occhi azzurri dove nella nebbia
I sonnolenti alberi coprono nascosti sussurri d'amore;
Vedete, sotto di voi, bianchi cigni tuffarsi e lampeggiare
Come sogni di mani che s'incontrano e si stringono e si lasciano.
Venite, scuotete la foresta e inondate i suoi alberi di voci
Minaccianti e piene di male;
Voi non distruggerete questo cuore immortale
Che io spremo per voi, nubi d'autunno,
Per voi e per l'inverno che verrà.
Fra breve io vi vedrò, magnifiche nubi,
Muovervi schiera dopo schiera in armatura di perla e d'oro
Attraverso la fragorosa terra scossa dalla tempesta!
Fra breve le vostre batterie spareranno sul mio cuore,
Dove la calma attende in un sogno di pace,
In mezzo alla città che lancia le sue torri al cielo.
Fra breve io sentirò i vostri piedi sulle cime dei tetti;
Vedrò le vostre mani picchiare alle finestre;
Poi le vostre grandi braccia mi afferreranno, e morirò;
Morirò in un sogno che non può esser terreno.
Nubi d'autunno,
Guardate! laggiù nella luce del sole!
La gloria ora v'inonda, io chiaramente vi vedo:
Voi non siete più nubi per me, voi siete una donna,
Bianca e rosea e d'oro e azzurra, bellissima.
Vi muovete nel cielo; il crepuscolo è ai vostri piedi,
La notte nelle vostre braccia, la luna sul vostro seno,
Le stelle nei vostri occhi, l'alba nei vostri capelli.
Bagnatemi, annegatemi, cingetemi d'oscurità,
Inebriatemi con profondi torrenti scarlatti di gioia,
Finchè io dimentichi tutte le cose del mondo fuori che questo:
La gloria d'Iddio eterno, il fuoco della passione e la morte.

Leggi le Poesie sull'Autunno

Potrebbero interessarti