Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Giuseppina Beauharnais
Grandi donne della storia

Giuseppina Beauharnais, nata nel 1763 da una nobile famiglia francese stabilitasi da tempo nelle Antille, Giuseppina (Joséphine Tascher de La Pagerie) a 16 anni sposa il visconte Alessandro Beauharnais dal quale ha due figli: Eugenio e Ortensia.
Durante la Rivoluzione francese viene arrestata assieme al marito e per poco non lo segue sul patibolo.
Alessandro, comandante dell'armata del Reno che ha subìto la sconfitta, viene ghigliottinato; Giuseppina torna in libertà e riprende la vita galante e salottiera.
Attraverso Barras, conosce Napoleone Bonaparte e lo sposa nei 1796.
Lo segue nella campagna d'Italia, resta a Parigi durante la campagna d'Egitto e si attira molte critiche per la sua condotta assai libera. Ma riesce a farsi incoronare imperatrice, nonostante i sospetti di infedeltà.
Nel 1809, per non aver dato a Napoleone un erede ai trono, viene ripudiata.
Si ritira allora nel castello di Malmaison, presso Parigi, pur continuando a corrispondere con l'imperatore. Muore il 129 maggio 1814.

Quel giorno 1°dicembre 1804. Oggi Napoleone mi sposa in chiesa, domani mi incorona imperatrice di Francia.
È il giorno del mio trionfo. Lo aspetto da tanti anni.
Con Bonaparte ci siamo sposati il 7 marzo del 1796, ma soltanto civilmente.
Con quel matrimonio io ho contribuito a farlo nominare generale in capo dell'esercito d'Italia.
Adesso lui mi fa imperatrice. lo, donna della vecchia Francia per la parentela del mio primo marito e donna della nuova Francia per le mie esperienze più o meno felici durante gli anni terribili della Rivoluzione, ho contribuito ad attenuare i contrasti fra le due società e a preparame la fusione.
Amo il lusso, sono prodiga, ma qualche merito ce l'ho anch'io.
E poi, non è soltanto una questione di dare e di avere: Napoleone lo amo davvero.
E lui ama me, da sempre. Sono stata io ad ispirargli quelle lettere d'amore destinate a diventare la delizia dei biografi romanzieri.

 

Commenti

Potrebbero interessarti