Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Racconto di Maria Albina Scavuzzo
Il figlio del vento

Quando nacque il figlio del vento, alla reggia si fece gran festa. Ma un figlio del vento non può essere che un disastro! Infatti era appena nato e già lenzuolini e camiciole se ne volavano per il cielo come bandiere.

Quando cominciò a camminare, alla reggia accadde il finimondo: porte, imposte, finestre sbattute, spezzate, scrollate.
Finalmente il monello uscì di casa per andare a giocare all'aperto, ma anche lì combinò un mare di guai: piegava i rami degli alberi, rincorreva le foglie sollevandole, rubava i cappelli ai signori.
Un giorno fu mandato a scuola e imparò a scopare il cielo, a raccogliere insieme i nuvoloni, a far correre le vele sul mare.
Ti piacerebbe conoscerlo? Guarda fuori dalla finestra: è lì che il vento passa, nel cielo di primavera.

Commenti

Potrebbero interessarti