Login

Pin It

Racconto di Pasqua 
Testimoni che dormono: infelice astuzia

Gesù aveva predetto la sua Risurrezione a chiare note: «Distruggete questo tempio e in tre giorni lo farò risorgere ». Egli, spiegherà S. Giovanni, « parlava del tempio del suo corpo ».
Quando Gesù profetizzò, i nemici obiettarono gialli di bile: «Questo tempio è stato costruito in quarantasei anni e tu in tre giorni lo farai risorgere? ».
Ma quando Gesù fu sepolto mostrarono di aver capito molto bene la profezia. « I sommi sacerdoti e i farisei si riunirono presso Pilato, dicendo:
"Signore, ci siamo ricordati che quell'impostore disse mentre era vivo: Dopo tre giorni risorgerò. Ordina dunque che sia vigilato il sepolcro fIno al terzo giorno, perché non vengano i suoi discepoli, lo rubino e poi dicano al popolo:
È risorto dai morti. Cosi quest'impostura sarebbe peggiore della prima!.
Pilato disse loro: «Avete la vostra guardia, andate e assicuratevi come credete.  Ed essi andarono e a,ssicurarono il sepolcro, sigillando la pietra e mettendovi la guardia ».
I farisei e i sommi sacerdoti ricordavano bene anche l'altra profezia di Gesù cosi trasparente nella sua plasticità: «Una generazione perversa e adultera pretende un segno! Ma nessun segno le sarà dato, se non il segno di Giona profeta. Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce; cosi il Figlio dell'uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra ».
« Passato il sabato, all'alba del primo giorno della settimana, Maria di Magdala e l'altra Maria andarono a visitare il sepolcro. Ed ecco che vi fu un grande terremoto: un angelo del Signore sceso dal cielo si accostò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. Il suo aspetto era come la folgore e il suo vestito bianco come la neve. Per lo spavento che ebbero di lui le guardie tremarono tramortite». «I sommi sacerdoti e gli anziani deliberarono di dare una buona somma di denaro ai soldati dicendo: Dichiarate: i suoi discepoli sono venuti di notte e l'hanno rubato, mentre noi dormivamo» . S Agosiino osserva divertito: «O infelice astuzia! tu ci porti dei testimoni che dormono? ».
È una delle poche volte nella storia in cui le « bustarelle» non sono servite a niente! Nessun peso, neppure quello smisurato dell'oro, premendo sulla pietra tombale, poteva resistere alla forza esplodente della Risurrezione.

Leggi i Racconti di Pasqua

Pin It

Commenti