Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Walter Tresoldi Poesie Report On Line
Poesia di Walter Tresoldi
La stampella

Giornate remunerative,
serate rilassanti.
Sogni, solo a notte fatta
e senza traccia.
Stupefazione del mattino
quando la routine
ha una luce trasversale
e, melensa, ti sorride.
Il dialogo è fra l'auto
e il traffico che sfugge
come in un acquario
male illuminato o spento.
Tendenzialmente avviene
d'esclamare l'ansia,
senza urla ma con
il pesante senso
d'inutilità: uno spavento.
Pare che ti tocchi
sostenere il cielo
o tener legata l'erba
con l'asfalto che la sporca,
la strada con le ruote,
i led dell'ora luminosa
coi palazzi che le fanno
corona e ombra.
La coda avanza a tratti,
serpe singhiozzante,
ed è fortuna avere
dei pensieri da smaltire
perché passeggi lungo
il corridoio del produrre
senza che ti manchi il piede
o la gamba ceda.
Ti si porge la stampella.
Tu prendila e ringrazia.