Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Corrado Contarina
Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Mio educatore, mio capitano

Mio educatore, mio capitano,
che guidasti la mia vita d'adolescente!
Tu volevi che fossi sempre presente
agli incontri di preghiera e solidarietà,
al tempo destinato ai cammini
lungo i sentieri di campagna, allo sport
e ai campi estivi.
Ci accampavamo aprendo le nostre tende
presso il torrente e accendevamo
il fuoco, a turno vigilando la notte intera.
Baulì, bosco incantato del sogno
di lieta speranza, dove l'acqua
gorgogliava fresca e pulita tra i sassi
e le nostre storie mormorate
insieme ai canti ci vibravano in gola
come il suono dei marranzani.
Al tramonto della luna dietro la collina
scendeva il silenzio e i nostri cuori
generosi toccavano le corde invisibili
dell'infinito che misteriosamente
si chiudeva nel nostro fragile finito
di breve luce del sole.

A don Corrado Contarina
In memoria