Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

vestito prete
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Vita sbottonata

Bottoni, bottoni, ventotto
bottoni sulla tonaca
dello zio prete.
Nera la tonaca, neri i bottoni.
Il giorno che li vidi rossi
mi nacque il desiderio
incontenibile di averne almeno
uno per giocare e per vantarmi.
Lo presi. A lungo lo cercarono
per tutte le stanze del Palazzo
Sant'Alfano.
Non capivo l'ostinazione,
era l'ultimo in basso, si notava
appena il vuoto!
In fondo portò bene a mio zio
quel primo passo. Era troppo
abbottonato, specie dopo
la nomina a "Monsignore di Santa
Romana Chiesa".
Forse da allora anch'io ho imparato
a vivere una vita sbottonata.
Segno di disordine, di ribellione,
di irriflessione?
No, al contrario, di apertura agli altri,
di accettazione dell'esistenza,
di libertà di spirito, di comprensione
del mondo!

Potrebbero interessarti