Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

scala2
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

Una strada di cielo

Nel silenzio interrotto solo
di tanto in tanto dal frullo
rapido di un passero,
tra due filari di alti cipressi
correva sopra di noi
una strada di cielo.
Leggera la sera vi si incamminava,
il vento spennellava
di resina le nostre narici
diffondendo nell'aria l'acuto
profumo, mentre ai nostri piedi
scricchiolavano sparsi cumuli
di galbuli piccoli rotondi brunastri.
Nel cielo del crepuscolo,
una luce rosseggiante
andava cancellando l'azzurro.
Ci prendeva l'anima lo stupore,
fino a farci soffrire, pensando
a quel che il cuore desiderava
nel suo segreto e che ritenevamo
irraggiungibile. Si stava lì finché
il buio della notte chiudeva tutto
in un pulviscolo di nebbia e di silenzio.
E il mattino poteva ancora aspettare!