Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Ti spedii per posta

Ti spedii per posta
il mio primo libro di poesie.
Invano attesi per lungo tempo
un tuo cenno: nulla!
Dimenticai.
Un giorno per caso ti incontrai.
"Che strano -mi dicesti-
proprio da poco m'è giunto
un tuo libro entro una consunta
busta. Portava la data di dieci anni fa.
Mi dispiace, lo leggerò al più presto!"
-Sì, fai con calma, non c'è fretta!-
Non ti avvedi che la guerra è finita,
bianchi sono i miei capelli. Soffiato
ha il tempo densa nebbia nei nostri
sguardi.... sei così lontana!
Si ripete la storia della cartolina
di guerra, dal postino consegnata
dopo molti anni.
E fu il momento che versò lacrime
chi non era ancora nato, quando
alla stazione fresche giovinette
e belle dicevano addio ai fanti
innamorati, in partenza per il fronte.