Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

conchiglia
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Sonora conchiglia

Ti lamenti dei tuoi denti cadenti.
Che dire delle tue idee perdenti?
Un tempo rondini in volo
da un cielo all'altro, ora radenti
al suolo in attesa della tempesta
annunciata, cui non si oppone
più la tua malcelata infermità.
Sonora conchiglia che racchiudi
i segreti della vita e le voci
degli uomini che al vento
narrarono le gioie e le pene,
riposta stai nella sabbia
o tra le rocce nascosta,
chiudimi dentro di te,
fossile di sonno millenario!