Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Sinopie evanescenti

Quel ricordo, simile a coppa

di birra traboccante, infine

si spegne spumeggiante

sulla tabula rasa del mio animo,

che un tempo vantava pinnacoli

e stendardi, rami verdi e fiori odorosi.

Ma ora è tardi e intorno giacciono

fantasmi, mulinelli di follie, cauti

passi di volpe dalla rossiccia pelle,

che non lasciano orme sul sentiero.

Quel che resta è un coro confuso 

di voci, una musica discorde,

sinopie evanescenti e polverose,

abbandonate in un angolo oscuro 

del cuore.

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti