Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Quando non piove...ma se piove

Quando non piove, se non di fame,

moriremo di malanni ignoti.

Dico al sole: Chi ti ha offeso?

Dico al vento, dico alla natura tutta:

Qualcuno ti ha arrecato danno?

-Più di uno, mi risponde, tanti,

se non tutti gli uomini!

E il fuoco avanza e in un attimo

tutto è cenere: le rive dei fiumi

sono esauste, le sere soffocano

madide di sudore, la terra dei campi

ha crepe di infinita tristezza

e invoca la fine dell'arsura.

Al tempo della mia fanciullezza,

niente mi distingueva da te, arsa

mia terra, quando dopo il gioco

della palla la calura estiva invadeva

ogni angolo del corpo arroventato

e derubato della sana umidità.

Maturata all'occhio del sole, persino

la ferrosa panchina mi respingeva.

Oh, terra! Tristemente attendi

la fine di un tormento, ma subdole

sono le azioni degli uomini che

conducono la natura malata a passare

dalla siccità all'acqua irosa e melmosa

dei torrenti che tutto annegano.

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti