Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Qualcuno migliore di me

Posatevi sulle mie fredde mani,

disfatte parole, ma vive e vere

in bocca ad altri migliori di me.

Prendete la via dell'oblio profondo

e disperdetevi tra le stelle,

sentinelle del mondo.

Qualcuno migliore di me invocherà

la vostra dolcezza, la vostra verità,

perché possiate celebrare una unione

santa e onorata che io non ho saputo

assicurare.

Qualcuno migliore di me vi libererà

da ogni ombra di inganni e di paure,

da ogni crosta di sasso e prima che

giunga l'avvenire, quando non ci sarà

più un'orma del mio passo, scenderete

a portare conforto, a addolcire il veleno

del mondo, a lenire ferite, ansie

e malinconie, a far sorridere chi dietro

i vetri della finestra nella brumosa

mattinata d'autunno vede quel che non c'è,

a dare una carezza al bimbo

che tra le braccia della madre muore.

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti