Login

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Passato, risacca sterile

A volte ho voglia di dire

al passato, risacca sterile

del mio tempo: Fatti più in là,

non voglio incontrarti a ogni passo.

E allora mi pare di udire un fischio

come quello del capostazione

che ordina al treno di partire,

come quello dell'arbitro che ha visto

un torto e dispone un calcio di rigore.

Mi pare che la memoria, dunque,

prenda sul serio il mio invito

e punisca il passato. Ma dopo

breve quiete, mi ritrovo solo e vuoto

e non so più dove come e perché

il fiato della vita mi ha tenuto

in piedi fin qui, così sospetto

che tutto sia stato una pallida finzione.

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti