Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

mandorli e carrubi
Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Mandorli e carrubi

Ristanno nei tuoi sogni e sempre
alle tue spalle, mandorli e carrubi,
a salutare cieli e stelle che videro
la tua infanzia. Ruvido il sentiero
s'aggrappa alla scoscesa collina dove
piantò radici chi visse in remoto tempo.
Dal vano della finestra un raggio
di sole illumina una incisione
sul legno di uno stipite che ha ancora
il tuo nome accanto a una data che segnò
l'ultima stagione. Rivedi l'aia dove
l'asino girò in tondo pestando spighe
lungamente indorate dal sole.
Guardava il cielo l'uomo, speranzoso;
annusava l'aria, sfibrato, l'asinello
in attesa della biada e della stalla.
Quanta tristezza cova nel vuoto
del tuo cuore, ora che torni a rivedere
quei luoghi ormai deserti.
E ti domandi se mai hai sbagliato bivio
e ti sei incamminato per altro sentiero!