Poesia di Vincenzo Fiaschitello - L'eternità dell'istante
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
L'eternità dell'istante 

Quando giungi al tempo della vita

in cui la magia si è scolorita

e non guardi più le stelle e la luna,

né senti il profumo dei fiori di primavera,

né ami il suono delle campane,

ti sembra che l'unica salvezza possa 

venirti solo dalla lingua dell'alba

che tua madre ti insegnò a parlare.

Così dentro di te con un groppo alla gola

e infinita dolcezza emergono 

dall'oblio parole dimenticate.

Verso di te vedi mani benevolmente

protese che ti donano un passato,

che pur se sempre si sfalda di dà

la gioia della riconquista e il sapore

della eternità dell'istante.

 Leggi le più belle Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Commenti

Potrebbero interessarti