Login

Poesia di Vincenzo Fiaschitello - L'aquila

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
L'aquila

Che scialo di profumi aveva

quell'aria di primavera!

Come se cercasse la giusta

direzione, veleggiava un'aquila

sulle nostre teste; poi si perse

tra le anse dei monti coperti

di boschi fittissimi, lasciandoci

negli occhi un'umida pena.

Se ne andò un pezzo della nostra

vita, come una barca di pescatori

che al tramonto salpa e si perde

all'orizzonte, come il sole

quando il mare lo inghiotte

e presto vomita la notte.

Commenti

Potrebbero interessarti