Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
L'allegro patto

Un ventaglio di colori
era il tramonto, facevamo un patto:
io prendevo lo scarlatto,
tu fuggivi con l'arancione
e già portavi nel pancione
il nostro primo figlio.
Nessun fantasma partorito
dalla notte poteva piegare il coraggio
del futuro. La spavalda bellezza
della giovinezza
ci aiutava a vivere col necessario,
pur se intorno a noi il miracolo
economico induceva a disperdere
virtù e a sperperare respiri.
Ora, si cammina ancora per sentieri
sempre più stretti, trascinando
cieche ansie in giorni amaramente
accelerati. Spesso un sorriso inquieto
viaggia sul tuo viso.
Sparita è la baldanza di un tempo,
toglie il respiro il pensiero di quel
che fra breve saremo, ombre
tra ombre, forse nemmeno ombre.