Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
In attesa dell'altra dimensione

Quanti venti stasera aduna
la pallida e antica luna!
Lascia di cadenti stelle piovere
lacrime, pensose e sospettose
lucciole regine delle tenebre.
Di campo in campo vola l'urlo
dei cani a rompere il silenzio
ombroso carico di sonno.
Dal capanno diroccato accanto
all'aia da tempo è cessato
il lungo pigolio della nidiata.
E' per gelosia che la notte ruba
luce lentamente al crepuscolo?
E che dire della luce, alleata
del sole, che succhia il buio alla notte?
Così, divaganti, fuggono i pensieri!
Notte-luce, ombra-chiarore: c'è qualcuno
che indicare può il preciso istante di passaggio?
Ho udito più d'uno affondare la verità
nella menzogna, il bene nel male, l'amore nell'odio.
Non è facile discernere.
Forse la bruma s'alzerà quando pronti
saremo per l'altra dimensione!