Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

poeta
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

E tu stanca dormi

E tu stanca dormi
dopo un giorno di fatica,
la mia mano
poggio sui tuoi occhi chiusi
piano per non svegliarti.
Sono forse ospite in visita, a vita.
Vita frammentata,
tu prendi a caso un residuo di ore
di un qualsiasi giorno
e scopri una colpevole latitanza
nella stanza dove
scrivo e leggo o fingo.
La mia presenza-assenza
è in tempi lattiginosi
che mi chiudono in impegni fumosi
perché un giorno
di me non si perda il nome.
Sul cavo della mano
tra la riga della vita e quella della morte
d'un tratto scorgo un piccolo
piccolo segno di cenere.