Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Dalla foce della vita


Presenze invisibili come profumi
sprecati di fiori,ora assenze
indicibili che la morte
nasconde ai nostri cuori,
come in sogno diafane immagini
che vorresti trattenere all'abbraccio
o almeno al colloquio un tempo mancato.
Se l'amico mi dice:- Hai saputo?
Luciano e Gaetano sono andati via
quasi assieme. Allora erano nozze
e battesimi,ora sempre più incenso attorno a noi!-
Dalla foce della vita risalgono
avvizzite memorie,nella pallida
nebbia disfatti sono i volti di tanti
amati,vento le gioie ,opaco
il sapere con grave ansia sospirato,
semplice luce riflessa declinante
che le cose illumina simile
a rauca voce che l'orecchio
confusamente ode. Eppure,
amico,non ci duole questa vita
che l'Eterno ci ha donato!

Potrebbero interessarti