Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Caos dei venti

Talvolta penso, sorridendo,
a Eolo se per avventura un giorno
non gli accada di perdere il controllo
dei venti, sì che tutti insieme da tutte
le direzioni, maestrale e bora,
scirocco, garbino e noto, comincino
a soffiare ognuno per proprio conto.
Sconvolta la rosa dei venti,
il caos scoppiettante dominerebbe
la terra più che sorpresa, per non dire
del mare che non saprebbe...che pesci
pigliare! Poi a gran fatica il divino
nume riporta alla ragione
i suoi scatenati fanciulli e per qualche
tempo li mette in punizione.
Così la bonaccia la fa da padrona,
nel porto le barche attraccate
hanno vele che piangono all'albero legate.