Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

fogliamorta
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 

Ancheggiano le foglie

Talvolta penso come la fanciullezza
percorse un cammino simile
a quello degli ebrei nel deserto,
cammino interminabile, finché
un giorno, deposta ogni innocenza
di virtù, si coprì di ruggine.
Talvolta penso che l'arsura del deserto
aveva carezze e sogni che lasciai
per sempre sepolti in quell'ondulato suolo.
Scosse dal vento, ancheggiano le foglie
contro il tronco dei platani,
sospese in cielo, le stelle luccicano
silenziose. Dentro le case della valle,
dove il chiarore trema,
c'è chi affila i coltelli, ma anche
chi piange e prega disposto al perdono.
La mia ombra nella sera di questa
calda estate s'allunga oltre misura
sul sentiero irto di rovi e di sassi.
A lenti passi richiudo il breve mondo
che mi divora.