Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

maiorca enzo
Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
A Enzo Maiorca

Nel mare di Ortigia, che un tempo
temevi, misurasti la forza
del tuo respiro,
poi il piacere della vittoria
ti accompagnò con la gioia
di un primato dietro l'altro.
A volte, stupiti delfini ti seguivano
nel nuoto, libero dall'ansia fremente
della prova a lungo preparata
e, non per tua colpa, naufragata
nella vertigine dell'ira.
E il mare fu il tuo grande amore,
il mare da salvare con ogni sua creatura,
fino a sacrificare la passione
della pesca quando un giorno
toccasti con la mano il cuore pulsante
di una cernia da te trafitta.
Giunta a sera la tua vita, tra i papiri
della fonte e il silenzio delle sacre pietre
della grecità, lontano dall'agorà,
provavi a dimenticare il tempo,
a chiudere la sorgente della memoria,
così che la tua anima potesse immergersi
nel pensiero temerario dell'infinito,
tante volte intuito nelle tue immersioni,
trattenendo il respiro.