Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
L'alba, lievito del giorno

La notte sulla pietra stampa
la propria immagine.
Compatta, dura, la roccia attende
l'alba, lievito del giorno
e di tutto ciò che nel presente del mondo
vive. La luce del giorno illumina
le nuove nascite, le riscalda,
le sostiene.
Ma fino a quando? e perché?
Nulla conosciamo dell'infinito
universo, della sua vita, della frenesia
dei suoi incalcolabili moti.
Lassù, nella immensità dei cieli,
qualcuno ci ama? O c'è soltanto
il vento astrale, un vento sconosciuto,
né grecale o maestrale, né caldo
né freddo, né asciutto né umido,
ma misterioso, sì! Un vento
che compone e ricompone ogni sorta
di sostanza a suo piacimento,
che cancella e ricrea scorie, che imprime
il sigillo del caos al tutto che lentamente
o improvvisamente - duello immortale,
genesi inesauribile radiosa e forte -
erompe nel presente senza tempo,
senza senso della morte.

Leggi le Poesie di Vincenzo Fiaschitello