Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Vincenzo Fiaschitello
Il mistero dell'infinito

Dalla tua finestra non vedi più il cielo,
non domandarti perché.
Altri tetti forse sovrastano,altre nebbie,
altre ubbie.
Vedi però passare uccelli.
Ci sono suoni, ci sono cuori e tempi
che conoscesti nella primavera della vita,
ora non li ritrovi più : meteore fuse
nel profondo cielo, spiriti della notte
inglobati nei sogni del mattino.
Restano, restano pochi malfermi birilli
che il vento ad uno ad uno farà cadere,
così per gioco, fino a toglierti il fiato
e a risucchiarti nel vortice di un ciclone.
Per un attimo nel suo occhio ci sarà
bonaccia, non sarai né vivo né morto,
poi conoscerai il mistero dell'infinito.
Solo allora saprai di non essere vissuto invano.